Su di me

Ho avuto da sempre la fortuna di poter condividere la mia vita con i cani.

Sono nato che già faceva parte della mia famiglia un dolcissimo Volpino Italiano, forse per scelta di mia madre dato che mio padre preferì nel tempo taglie decisamente più grandi.

Ritengo che la fortuna di vivere e crescere con degli animali domestici, soprattutto cani, possa contribuire notevolmente allo sviluppo di una grande sensibilità e possa insegnare ad aprire maggiormente le porte del cuore all’amore verso il prossimo.

Sono nato e vissuto ad Arezzo, e proprio dalle persone di questa mia terra sono venuto a conoscenza che in località il Calcione, distante solamente pochi chilometri da casa mia, fino a qualche anno prima esisteva un famoso allevamento di piccoli levrieri. Ho sempre avuto una certa predilezione, in generale, per i contrasti: per la dolcezza da un lato e l’esuberanza dall’altro, per l’intelligente vivacità e la spiccata sensibilità, per la grazia, la delicata armonia delle forme e per la prestanza fisica e atletica. Non potevo così da amante dei levrieri non essere fortemente attratto proprio dal piccolo levriero italiano! Sono rimasto incantato e affascinato dalla lunga e travagliata storia di questa razza, tant’è che appena mi trasferii dalla città per andare a vivere in campagna, con Elena, che poi è diventata mia moglie, decidemmo di accogliere subito in famiglia il nostro primo piccolo levriero italiano.

La forte passione e la voglia di condividerla con altre persone mi ha spinto da quel momento in avanti a frequentare esposizioni di bellezza in giro per l’Italia, occasione preziosa per conoscere altri appassionati e soprattutto per vedere altri piccoli levrieri e studiarne le differenti peculiarità. I risultati raggiunti e soprattutto quelli non raggiunti mi hanno incoraggiato e stimolato a studiare e ad interessarmi agli aspetti più profondi, caratteriali e tecnici per la valutazione della razza, partecipando a vari master per allevatori Enci, seminari sulla razza e workshop con esperti cinofili.

diploma master enci

Da allora la passione è diventata ogni giorno più grande e l’entusiasmo contagioso di queste splendide creature mi spingono ad allevarli con rispetto, passione e serietà.

RESPECTA RADICES, RESPECTUM FUTURI.

Da gennaio 2014 a settembre 2016 ho ricoperto la carica di Consigliere del Circolo del Piccolo Levriero Italiano e dal 2016 sono invece impegnato come Consigliere del Gruppo Cinofilo Aretino.